Cucina vegetariana a Firenze: Ristorante Cuculia
8 settembre 2016
Visitare Kos: Kardamena, le spiagge del sud e Kefalos
17 settembre 2016

Mangiare vegetariano a Firenze: il Ristorante 5 e Cinque in Piazza della Passera

A distanza di una settimana mi trovo nuovamente a mangiare vegetariano. Non è esattamente una scelta mirata, ma soltanto il desiderio di provare qualche piatto nuovo che non sia semplicemente carne. E in più c’è il desiderio di mangiare in piazza della Passera, quell’angolo di Firenze che conserva un sapore rionale.

ristorante-5-e-cinque-piazza-della-passera
E così scelgo il ristorante 5 e Cinque, un locale intimo, con un piccolo ingresso d’angolo, defilato rispetto al centro della piazza. Da ex magazzino dove veniva portato il carretto del trippaio, è oggi un accogliente bistrot, con una trentina di posti a sedere, il banco sul fondo e la cucina sul retro. Arredamento chiaro e informale, moderno ma caldo, caratterizzato da tante foto artistiche in bianco e nero alle pareti.
 
ristorante-5-e-cinque-interno-3
La banda del 5 e Cinque definisce la propria cucina biologica e vegetariana e spende come valore principale la puntuale ricerca di prodotti naturali ed eccellenti, rigorosamente stagionali, provenienti dal territorio circostante e in alcuni casi dal proprio orto. Il menù è corto ma con alternative gustose, sicuramente vegetariane (solo alcune pietanze sono vegane). In tutta onestà si tratta di bei piatti sostanziosi che usano materie prime anche particolari e, posso dire dopo aver assaggiato, effettivamente di ottima qualità. Ingrediente principe sono i ceci, strettamente legati anche al nome del locale. Infatti, la dicitura “5 e 5” identificava in passato il panino livornese con la torta di ceci, perché costavano 5 lire il pane e 5 lire la torta. Quindi via libera a cecina, hummus e crocchette di ceci (peccato fossero finite…).
 
ristorante-5-e-cinque-pizzata
Ho avuto modo di assaggiare la pizzata, una sorta di schiacciata ripiena con stracchino, pomodori e capperi, la cui particolarità è la pasta, assolutamente leggera e croccante, ma senza essere dura; credo che il merito sia del fatto che non c’è lievito e, oltre alla farina di tipo 0, c’è anche la farina manitoba.

ristorante-5-e-cinque-riso-parmigiano-e-porri
Il risotto carnaroli con zafferano, parmigiano e porri è stato un buon piatto gustoso e delicato e la ratatouille all’orientale (cioè con due uova all’occhio di bue) è stata speciale: verdure appena tagliate, succose, corpose e cotte alla perfezione. Io che sono una carnivora conclamata ho trovato piena soddisfazione.
 
ristorante-5-e-cinque-ratatouille-con-uova
Per finire ho assaggiato il biancomangiare al latte di mandorla con salsa di pesche sciroppate. Mi sono fatta attrarre dalla dicitura senza glutine e non ho notato che c’erano anche cantucci e vinsanto o torta di mele con panna; è anche vero che era per me una pietanza nuova da provare. Dolce senza essere stucchevole, tipo una panna cotta come consistenza ma molto leggero.
 
ristorante-5-e-cinque-bianco-mangiare-al-latte-di-mardorla
Ci sono tanti stranieri, ma anche diversi fiorentini e si notano piacevolmente i clienti abituali. I prezzi sono onesti e si va dai 4 euro della cecina ai 12 euro della ratatouille. Il servizio è cordiale, puntuale e fluido. I tempi di attesa contenuti e l’ambiente tranquillo ne fanno un’ottima sosta per il pranzo domenicale.

Ristorante 5 e Cinque
Piazza della Passera, 1
Tel. 055 2741583

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.